Linux: il punto?

21 maggio, 2007 alle 9:56 pm | Pubblicato su linux, pensieri | 34 commenti

Microsoft non credo avrebbe scommesso un fiammifero usato sul fatto che Linux sarebbe diventato talmente diffuso da toglierle il terreno sotto i piedi.
E parlo solo di Linux… riflettiamo 2 secondi e vediamo il software libero (nelle sue varie forme) come si è comportato: Firefox ha abbassato il mercato di Internet explorer sotto il 90% (sembrano cazzate ma pesa!!), thunderbird e il resto dei client sostituiscono sempre più spesso outlook express, winamp, VLC, OpenOffice,alchool120,picasa,e centinaia di altri softwares free tolgono mercato a microsoft e a quelle aziende che le orbitano intorno. Microsoft che fa? mah, ancora non l’ho capito. dipende da come riuscirà Vista: se sarà buono (la mia sensazione è positiva cmq) avrà iniziato a porsi delle domande e avrà dato le rsposte che si aspettava l’utenza e non il suo ufficio marketing.; se Vista sarà una ciofeca (mi vien da pensare a Windows ME, il peggior sistema operativo che abbia mai visto la luce)…allora ci sarà poco da fare: sarà il tracollo.

già, ma il posto chi lo prenderà?
Per forza di cose Linux.

E Linux è pronto ad un passo del genere?
No.

La forza di Linux è l’immane community che ha alle spalle: cosa buona e giusta!! L’altra forza di Linux è stata la libertà assoluta di progettazione. Un altro asso è stata la capacità di Torvalds di fare andare (più o meno) tutti nella stessa direzione.
Per come la vedo io gli effetti negativi si cominciano a fare sentire prima del previsto..
la libertà di progettazione ha fatto sì che oggi ci siano più di 500 distribuzioni diverse a disposizone!!!

Ma stiamo scherzando???
E non è il caso di tirare in ballo la menata dell’imbarazzo della scelta. 500 distribuzioni sono troppe e il numero aumenterà sempre di più!

Ok, ok, il kernel è sempre quello. anzi no. anzi ancora per poco forse sì… Slackware nell’ultima release usa ancora il kernel 2.4 come predefinito!! (ok, il 2.6 si può installare cmq se si vuole)
Ogni distro ormai modella il kernel come le pare: patch, aggiornamenti, moduli e altro.. sono sempre più diversi!! Verrà giorno che Linus non riuscirà più a reggere e allora sarà il tracollo: nella “guerra delle distro” si moltiplicheranno i fork e finirà come BSD…

Ogni distribuzione è strutturata in modo spesso molto diverso da un’altra. a partire dai files di configurazione: perchè su Arch ho un singolo file con il 90% della configurazione e su SuSE le stesse cose sono divise in un sacco di files che non so manco come si chiamano??
Una ha un tool, l’altra no, quella è ottima per il multimedia, quella non ha nemmeno i codec…

No gente, così è un caos.
Arriva il nuovo utente e prova una distro (mettiamo quella cacca di Ubuntu):

  1. la distro è live: bello, può già sapere cosa avrà di fronte e come reagisce
  2. la distro si installa con 8 click: grazie al cazzo, praticamente fa solo quello che vuole lei!
  3. formatta l’HD con windows: perchè il tool di partizione di Ubuntu fa cagare la merda.
  4. alla fine la installa: bella! tutti i programmi già pronti, periferiche configurate, ottimo riconoscimento hardware. ma… è lenta come un elefante con l’artrite..va bè. non si può avere tutto.
  5. ora mi guardo un film: NON CI SONO I CODEC!!!! ma dico, che cazzo significa???? e se il poverino non può collegarsi a internet?? da dove merda se li scarica? come minchia se lo ascolta un mp3????
  6. mettiamo che riesca a installare i codec e il resto, aggiorna i repo e così via. insomma, impara come funziona Ubuntu…

Qui casca l’asino. ha imparato come funziona UBUNTU!!! e se vuole provare SuSE??? deve riprende il processo di apprendimento quasi da zero perchè i files sono diversi, mancano diversi tool, ce ne sono altri che non conosce, cambia il Desktop Environment, il formato dei pacchetti..
se adesso il nostro amico se ne esce con un “fanculo Linux e l’Open Source” non avrebbe molto torto.

Questa è una cosa che tendiamo a dimenticare: non tutti amano imparare un nuovo sistema operativo, non a tutti piace smanettare con dei files o delle configurazioni. Non a tutti piace dover reimparare tutto quando si vuole cambiare la distro! non siamo tutti appassionati di informatica. la gente non vuole perdere tempo dietro al pc..
ok, come dicevo prima la colpa è di Microsoft ma se la comunità mette i mezzi per peggiorare la situazione..buonanotte!

Le riviste non aiutano.
a parte che vorrei sapere perchè il 99% delle volte una determinata procedura o installazione illustrata non riesce mai! manca sempre un qualcosa, una dipendenza, un file impostato così… perchè??

perchè quasi tutte le procedure sono scritte per UBUNTU!!!!! ecco perchè!
perchè se un povero cristo ha deciso di usare sabayon o frugalware o arch deve sbattersi da solo a cercarsi gli how-to. E tirano in ballo la storia che “sono distro difficili, chi le usa è bravo e non ha bisogno di aiuto”.. cazzate! la mia prima distro seria è stata archlinux! e non l’ho più cambiata. quelle volte che ho provato altre distro sono rimasto spaesato dalla diversità di struttura e organizzazione e quando le ho un pò capite sono tornato subito ad arch perchè come prestazioni è il MASSIMO!
ah, e tuttora non sono per niente bravo! anzi, meno male che la community italiana mi sopporta e mi aiuta perchè ho richieste continue e dubbi e domande!
chissà se non avessi avuto una connessione internet veloce..

Già! internet…
Linux è nato e si è sviluppato con internet. ma c’è ancora gente che non ha ADSL. che deve collegarsi col telefono di casa o ancora peggio con una connect card PCMCIA.
lasciando stare i ModemUSB (colpa dei produttori hardware ma ci credo sempremeno)… un poveretto che non ha modo di accedere a internet linux non lo usa. le distro per  installare pretendono la connessione a internet. le riviste passano i pacchetti per UBUNTU e al massimo i sorgenti, ma non tutti voglio mettersi a compilare..risultato? torno a windows.

C’è troppo marasma nel mondo linux e quella che era la nostra forza diventerà la nostra disgrazia..

Annunci

34 commenti »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

  1. mmm…
    non mi pare che tu conosca molto ubuntu
    e non vedo il problema di avere molte distro..
    gli utenti di cui parli tu si fanno consigliare una distro e usano quella..
    punto..
    ora viene consigliata Ubuntu perché è una delle distro più studiate per l’utenza di cui tu parli

    hai problemi con le guide perché si trovano solo per ubuntu? hai mai pensato che forse la distro che hai scelto tu sia per persone che ne sanno più di te?
    prima dici che ti ci trovi bene e poi che le guide hanno sempre qualcosa di sbagliato…
    🙂 sei uno di quegli utenti a cui consiglierei di mettere Ubuntu..
    se non vuoi farlo allora rimboccati le maniche e studia, ma non dire che Linux non è pronto perché tu hai scelto una distro che non è orientata al “grande pubblico”

  2. beh considera che nemmeno su windows ci sono i codec (c’è solo mp3 e windows media) e gli altri sono ancora più difficili da seperire e installare in mia opinione.
    allo stesso modo in ubuntu i codec ci sono ma solo quelli liberi… ogg per esempio

    so che sarebbe bello averli tutti ma i brevetti sono i brevetti…

  3. @mastro
    non sono certo un conoscitore approfondito di ubuntu &co.. tuttavia mi piace decidere cosa voglio o non voglio sul mio sistema.. (questa osservazione vale per quasi tutte le distro) e arch mi da questa possibilità.
    non sono certo un power user e nemmeno troppo scafato, per questo non mi dispiacerebbe poter leggere e/o seguire how-to fruibili.
    tuttavia mi metto anche nei panni di chi usa SuSE o mandriva o altre distro “più adatte a me” (non ho detto che voglio guide PER arch): se non hanno internet è dura!! lasciando stare la distro anche l’interazion con i DE è sempre più gnome oriented.
    morale della favola? sarò poco preparato per usare arch ma me la tengo stretta lo stesso.

    @balliano:
    quello che non capisco dei codec è perchè in alcune distro debbano essere presenti di default (dreamlinux, sabayon, mi pare anche QILinux e altre) e in altre no; soprattutto se queste “altre” sono quelle mainstream..

  4. per chi non ha internet è dura anche su windows 🙂
    se non hai un codec? è molto più difficile cercare e installare un codec su windows..
    se vuoi zippare un file? non ci sono programmi per farlo
    se vuoi una suite da ufficio (devi comprarla a parte)? ecc… ecc…
    chiaro che se hai dei problemi con l’hardware all’inizio hai bisogno di aiuto.. ma se funziona tutto?
    quali sono le guide di cui parli? quelle per cui non funziona mai qualcosa
    non capisco bene che cosa tu intenda con “mi piace decidere cosa voglio e non voglio sul mio sistema”, anche su ubuntu puoi decidere.. se ciò che parli è una scelta “dal principio” allora forse dovresti provare Debian

  5. @gaiden: la presenza dei codec in alcune distribuzioni dipende da quanto gli autori valutano il pericolo di denunce per violazione di licenze/brevetti. Ad esempio una distribuzione italiana potrebbe comprendere alcuni codec perché i brevetti software in europa non esistono, comunque non potrebbe includere i win32codec perché se non sbaglio ci sono problemi di licenze microsoft. Altro esempio: flash player non si può distribuire a meno che adobe non ti abbia concesso una licenza, io ho provato a farmela assegnare ma non mi hanno nemmeno risposto…

    Per cui, a parte che comunque su Linux il parco software subito a disposizione è molto più ampio che su windows e che con feisty (ok non tutti usano feisty) i codec si installano da soli quando ce n’è la necessità… l’esperienza per l’utente è sicuramente migliore.

  6. di politica-giurisprudenza informatica non so proprio granchè quindi è facile che abbia scritto delle boiate..quello che mi rende così dubbioso è:
    perchè i codec (per esempio) non sono presenti “di default” e poi sono disponibili addirittura programmini appositi che te li installano in automatico e con grande facilità?

  7. w windows!!! linux merda!!!

  8. Non somo un esperto d’informatica ne ci capisco niente di codici sorgente, kernel ecc. ma dopo qualche anno di Xp ho voluto provare Linux installando Suse 10.2.
    Ebbene nessun problema ne con le partizioni ne con l’installazione. Tutto funziona molto bene: l’hardware è subito riconosciuto e all’avvio il boot loader mi consente di scegliere quale SO caricare.
    Comunque mi trovo più a mio agio con Xp anche se il rapporto qualità/prezzo e di gran lunga favorevole a Linux.

  9. linunx sei pura merda, fai sprecare ore e ore alle persone per le tue merde di drivers, fan culo

  10. LINUX SEI MERDA A SPRUZZO PURA APENA FDATTA CALDA PRONTA A ESSERE MANGIATA DAI LINUXIANI DEL CAZZO MERDE COMUNISTE SKIFOSE VIVA MAC E WINDOWS è MERDA IDIOTI

  11. Buongiorno come letto inizialmente nel primo commento tutti i torti non mi sento di dargliene veniamo al dunque sono anni che uso sistemi windows ora o deciso di provare il mondo linus bene le distro che si avvicinano più a tale utenza abituata ad icone ed a facilità di installazione sono la suse e la mandriva (ubuntu non l’ho ancora provata) però qui casca l’asino la prima impressione di un utente windows e proprio quella di trovarsi spaesato proprio per il semplice fatto che sia le cartelle che le estensioni cambiano completamente per esempio in windows la cartella programmi si chiama tale in linus quale diavolo he? in windows i file di installazione basta cliccarci sopra e si installano in linus solo se sono pacchetti, e se non lo sono? devo diventare un programmatore per assemblarne uno? un esempio c’è l’ho su firefox lo scarico (su suse 10.00)mi da un pacchetto zippato, lo scompatto,e poi poi me la prendo nel c… perchè in rete nessuno e in grado di indicarti una via semplice tutti scenziati della riga di comando.Allora scusatemi ma se uno come sopra citato deve scervellarsi e tornare sui banchi di scuola per usare un pc evviva zio Bill che ci a semplificato la vita,per carità pagherò i programmi ma vuoi mettere la facilità di utilizzo di tale sistema? non dimentichiamoci che se il pc lo usa la maggior parte delle persone oggi e grazie alla grafica e alla facilità di utilizzo di windows, per la vulnerabilità chi se ne frega tanto nessun sistema e al sicuro. Un consiglio per i linuxsiani fate meno i sapientoni o meglio mettete da parte l’orgoglio e cercate di rendere questo sistema ancora più accessibile a chi non a voglia di ricominciare tutto dall’inizio.

  12. Basta con linux non è ancora all’altezza, il grande punto di forza di Bill G., è stato creare un sistema per tutti non solo per programmatori smanettoni che godono a cannone con il terminale di linux, linux per te e per colpa di qualche cervellotico ho sciupato troppi cd e troppe ore, vaffanculo e grazie al cazzo che sei un software libero, sei difficile come centrare un moscerino a 100 km con un cannone della prima guerra mondiale.

  13. beh io uso Kubuntu da un po di tempo e non mi trovo male… certo bisogna fare qualche rinuncia come i giochi e la compatibilita con tanti programmi, ma per le mie esigenze va piu che bene.

  14. MA PERCHE CAZZO BISOGNA RINUNCIARE!!!!

  15. Avete rotto il cazzo con questo Linux e con l’opensource. è tutto un cola brodo di bug e la gente fa finta di non vederlo perchè è politicamente corretto …

    mah, ipocrisia allo stato puro

  16. DrAg0n continua a usare windows o quella merdona di Apple e non rompere i coglioni.

  17. Gaiden ma vai a giocare con i lego che io e il 91% dell’homeuser continiamo a usare windows.

  18. Parole sante!

  19. Sei solo uno sfigato di merda!!!!
    Linux è 100 volte mieglio di windows!!!
    Rimani pure nella tua ignoranza, infatti tutti voi utenti di winzoz
    non capirete mai un cazzo di computer!!!

  20. Sei solo uno sfigato di merda!!!!
    Linux è 100 volte mieglio di windows!!!
    Rimani pure nella tua ignoranza, infatti tutti voi utenti di winzoz
    non capirete mai un cazzo di computer!!!

  21. ehi ehi ehi piano con gli insulti, gli “utenti winzoz” magari ne sanno più di te… non generalizzare…magari te manco sai accendere un WIN … lol

  22. Fondamentalmente linux è ricerca. Diventa abbastanza evidente dopo soli 10 min di utilizzo. Inoltre il fatto che gates sia un imprenditore nn giustifica quell’orrore che è windows. il punto è proprio questo: il fatto che per usare un sistema operativo decente (e nn perfetto) si è costretti a spendere una barca di soldi (mac) o accontentarsi di un sistema strutturalmente ottimo (linux) ma praticamente inutilizzabile. Non è normale che per avere un sistema stabile bisogna rinunciare ad applicazioni di qualità (photoshop pinnacle etc…) oppure pagare il triplo per avere un sistema che è poco più che una via di mezzo, quel mac che nn è altro che un linux commerciale su cui far girare qualcosa di professionale e basta (nn crediate che con il mac si possa fare chissà cosa, anche i suoi limiti vengono fuori dopo 10 min di utilizzo). Non è normale che la microsoft continui a perpetrare e fixare windows invece di preoccuparsi di creare qlcs di veramente serio e competitivo, sbaragliando la concorrenza. Non è normale perchè dispone di molte risorse. Non è normale perchè è vergognoso ai fini della loro immagine. Non è normale perchè siamo nel 2009. Bisogna guardare in faccia la realtà e cioè che linux è e sarà sempre e solo ricerca, mentre la microsoft un azienda idiota incapace di sfruttare al massimo le proprie risorse per avere il totale monopolio sul mercato. Nn vi è nulla di imprenditoriale nel farsi fottere quote di mercato da una apple che vi assicuro che nn è assolutamente quello che sembra.

  23. Oggi ho rimesso xp e che si Benedetto zio Bill che te lo ficca in culo ma almeno ti ci sputa prima sopra.
    Linux invece prima ti sputa sopra e poi te lo ficca in culo, il tutto gratuitamente almeno.

  24. grandissimo, su qualche punto avrei da dire ma in linea di massima hai assolutamente ragione. Qui in ufficio ci sono dei disperati, che usano le emulazioni di wine per far girare le applicazioni windows, hanno il doppio partizionamento che caricare (l’originale) windows al solo scopo di masterizzare o editare tracce audio/video, ma poi ritornano a upuntu per dire quanto e’ bello perdere i capelli dietro gli aggiornamenti forsennati di sta distribuzione (linux NON e’ un sistema operativo, vi ricordo) perche’ tutto e’ sempre in BETA o instabile, ma vaffff….. siamo al patetico! LOL!

  25. più che altro i linux user fanatici generalizzano troppo in base alle loro esigenze.
    se io lavoro con software specifico.. e su linux non c’è, che faccio?
    se a casa ho una rete di pc windows perchè i miei familiari non hanno tempo da perdere per linux e usano quello che han trovato con il pc (win) dopo che lo hanno imparato.. chi mi sistema le condivisioni con samba e compagnia bella che non mi fanno vedere niente in rete?

    se i linux user non hanno particolari esigenze (software ecc) benvenga che usino linux, ma dire che windows deve sparire.. non è corretto.

    la mia esperienza dice che in parte a qualcuno gli rode perchè windows è più semplice di linux ma ti da anche la “potenza” di poter smanettare se sei un power user.. inutile sostenere tesi contrarie.

    si paga è vero..ma microsoft ha ragione, lo fa come lavoro, deve guadagnarci. A voi piace prendere la busta paga? ecco…

    e poi un windows configurato bene (lasciate stare XP che è vecchissimo) è molto veloce e sicuro.. prima di sparare a zero dovreste studiarvelo un pò e utilizzarlo. gira pure sui netbook con ottimi risultati.

    il problema imho è che WIN è in mano anche ai tonti che lo riempiono di cazzate (semplicità) e poi dicono “eh ma non va mai! io non ho fatto niente!” … da qui la brutta fama.
    in mano a chi lo sa usare (potenza) rende ottimamente.

    comunque sia, respect per tutti i sistemi operativi!

    buona serata!

  26. Linux è una merda, ho perso tutti i dati dopo aver formattato il computers per installarlo!!!!!!!! E non ho neanche le applicazioni che avevo prima!! Non partono proprio neanche i giochi e io li ho PAGATI!!!
    Poi quelli di linux non fabbricano i driver per le periferiche! Maledetti!!
    Poi non venite a dire che windows non è gratis! Basta scaricarlo ignoranti! Linux non ha nemmeno licenza quindi è un sistema illegale!!!!!!!!!!!!!!

  27. @arrabbiato
    sei l’idiota più scemo che abbia mai incontrato.
    se sapessi leggere ti accorgeresti che hai detto la più grande serie di stronzate di questo mondo.
    ma dubito che tu sappia leggere, sicuramente avrai dettato questo commento a qualche povero cristo che ti conosce.

    ah, sei nella più completa illegalità quando parli di “scaricare” windows…

    COGLIONE EPICO!!!

  28. Spero che la maggior parte dei commenti qui sopra siano trollate.
    È incredibile, sebbene sta storia dei driver che mancano venga detta e ripetuta in qualunque forum/blog/sito/ecc dove si parli delle difficoltà ad installare linux su hardware incompatibile, c’è ancora gente convinta che se manca un driver di una periferica sia “colpa di linux”!
    È così difficile capire che i driver o li fanno direttamente i produttori oppure devono rilasciare le specifiche per farli?
    Pensate che i driver per Windows di una qualunque periferica siano realizzati dalla Microsoft? Nel 99% dei casi no!
    P.S. Lo stesso identico discorso vale per le applicazioni, photoshop di sicuro non lo può portare su linux Torvalds o chi per lui, può farlo solo la Adobe ma non ne ha mai avuto la minima intenzione per ovvi motivi commerciali. Già sugli apple esiste solo per una questione di tradizione grazie alla quale sono i “computer dei grafici”.

  29. ok, non è colpa di linux, ma resta il fatto che se un software non c’è (o un driver) … non c’è … e non ci si può fare niente, mi dispiace… ciao!

  30. Certo, difatti non stavo parlando di questo, stavo dicendo che è inutile prendersela con linux facendo sparate come fanno molti qui e altrove.
    Se una cosa non c’è o non va su linux si usa altro e al limite si aspetta se proprio la si vuole. A leggere i commenti di alcuni (non solo qui) sembra che cada il mondo se non riescono ad installare questo cavolo di linux sul loro portatile.
    Che poi la stessa identica cosa succede a volte su windows nonostante tutti gli sforzi, specie con le schede audio dei portatili (quasi sempre per la qualità infima dei driver).

  31. We’re a group of volunteers and opening a new scheme in our community. Your site provided us with valuable information to work on. You’ve done an impressive job and our entire
    community will be thankful to you.

  32. If some one wishes to be updated with most up-to-date
    technologies after that he must be pay a quick visit this
    website and be up to date everyday.

  33. I must thank you for the efforts you’ve put in penning this website. I am hoping to view the same high-grade blog posts from you later on as well. In truth, your creative writing abilities has inspired me to get my very own website now 😉

  34. Amazing blog! Do you have any tips and hints for aspiring writers?
    I’m planning to start my own site soon but I’m a little lost
    on everything. Would you advise starting with a free platform like WordPress or go for a paid option?
    There are so many options out there that I’m completely overwhelmed .. Any recommendations? Thank you!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: