cosa mi manca?

27 maggio, 2007 alle 2:58 am | Pubblicato su linux, windows | Lascia un commento

Già.. cosa mi manca in Linux per poter abbandonare windows?
Perchè io Windows non l’ho abbandonato. Anzi, in questo momento vi scrivo proprio da lì! Ha le sue magagne, i suoi “dubbi”, i suoi buchi ma, diciamocelo chiaro: funziona tutto!
Tuttavia preferisco Linux per tutto quello che mi rappresenta, per la sua comunità, per le idee genuine (almeno fino a qualche tempo fa)..
ma perchè continuo a usare windows?

1) mi manca una gestione dell’ACPI (non è colpa di Linux, ma del portatile: il Bios toshiba non è fatto per Linux. ma con Windows funziona) e se “premo” troppo rischio di fondere il portatile.
2)la mia canon MP150 non è supportata. e questo è grave..

3) mi manca tanto l’italiano (ok, è colpa mia e molto è stato fatto, ma ancora il contenuto di molti file di configurazione, dei man, degli help per me è oscuro)
4) mi manca una gestione del bluetooth intuitiva
5) mi manca una ottima compatibilità Office-OpenOffice: non è bello aprire una tabella e vedere tutti i contenuti sballati. ma si può risolvere lavorando solo con OO..

bò.. non mi viene in mente altro.

e a voi?

Annunci

Linux: il punto?

21 maggio, 2007 alle 9:56 pm | Pubblicato su linux, pensieri | 34 commenti

Microsoft non credo avrebbe scommesso un fiammifero usato sul fatto che Linux sarebbe diventato talmente diffuso da toglierle il terreno sotto i piedi.
E parlo solo di Linux… riflettiamo 2 secondi e vediamo il software libero (nelle sue varie forme) come si è comportato: Firefox ha abbassato il mercato di Internet explorer sotto il 90% (sembrano cazzate ma pesa!!), thunderbird e il resto dei client sostituiscono sempre più spesso outlook express, winamp, VLC, OpenOffice,alchool120,picasa,e centinaia di altri softwares free tolgono mercato a microsoft e a quelle aziende che le orbitano intorno. Microsoft che fa? mah, ancora non l’ho capito. dipende da come riuscirà Vista: se sarà buono (la mia sensazione è positiva cmq) avrà iniziato a porsi delle domande e avrà dato le rsposte che si aspettava l’utenza e non il suo ufficio marketing.; se Vista sarà una ciofeca (mi vien da pensare a Windows ME, il peggior sistema operativo che abbia mai visto la luce)…allora ci sarà poco da fare: sarà il tracollo.

già, ma il posto chi lo prenderà?
Per forza di cose Linux.

E Linux è pronto ad un passo del genere?
No.

La forza di Linux è l’immane community che ha alle spalle: cosa buona e giusta!! L’altra forza di Linux è stata la libertà assoluta di progettazione. Un altro asso è stata la capacità di Torvalds di fare andare (più o meno) tutti nella stessa direzione.
Per come la vedo io gli effetti negativi si cominciano a fare sentire prima del previsto..
la libertà di progettazione ha fatto sì che oggi ci siano più di 500 distribuzioni diverse a disposizone!!!

Ma stiamo scherzando???
E non è il caso di tirare in ballo la menata dell’imbarazzo della scelta. 500 distribuzioni sono troppe e il numero aumenterà sempre di più!

Ok, ok, il kernel è sempre quello. anzi no. anzi ancora per poco forse sì… Slackware nell’ultima release usa ancora il kernel 2.4 come predefinito!! (ok, il 2.6 si può installare cmq se si vuole)
Ogni distro ormai modella il kernel come le pare: patch, aggiornamenti, moduli e altro.. sono sempre più diversi!! Verrà giorno che Linus non riuscirà più a reggere e allora sarà il tracollo: nella “guerra delle distro” si moltiplicheranno i fork e finirà come BSD…

Ogni distribuzione è strutturata in modo spesso molto diverso da un’altra. a partire dai files di configurazione: perchè su Arch ho un singolo file con il 90% della configurazione e su SuSE le stesse cose sono divise in un sacco di files che non so manco come si chiamano??
Una ha un tool, l’altra no, quella è ottima per il multimedia, quella non ha nemmeno i codec…

No gente, così è un caos.
Arriva il nuovo utente e prova una distro (mettiamo quella cacca di Ubuntu):

  1. la distro è live: bello, può già sapere cosa avrà di fronte e come reagisce
  2. la distro si installa con 8 click: grazie al cazzo, praticamente fa solo quello che vuole lei!
  3. formatta l’HD con windows: perchè il tool di partizione di Ubuntu fa cagare la merda.
  4. alla fine la installa: bella! tutti i programmi già pronti, periferiche configurate, ottimo riconoscimento hardware. ma… è lenta come un elefante con l’artrite..va bè. non si può avere tutto.
  5. ora mi guardo un film: NON CI SONO I CODEC!!!! ma dico, che cazzo significa???? e se il poverino non può collegarsi a internet?? da dove merda se li scarica? come minchia se lo ascolta un mp3????
  6. mettiamo che riesca a installare i codec e il resto, aggiorna i repo e così via. insomma, impara come funziona Ubuntu…

Qui casca l’asino. ha imparato come funziona UBUNTU!!! e se vuole provare SuSE??? deve riprende il processo di apprendimento quasi da zero perchè i files sono diversi, mancano diversi tool, ce ne sono altri che non conosce, cambia il Desktop Environment, il formato dei pacchetti..
se adesso il nostro amico se ne esce con un “fanculo Linux e l’Open Source” non avrebbe molto torto.

Questa è una cosa che tendiamo a dimenticare: non tutti amano imparare un nuovo sistema operativo, non a tutti piace smanettare con dei files o delle configurazioni. Non a tutti piace dover reimparare tutto quando si vuole cambiare la distro! non siamo tutti appassionati di informatica. la gente non vuole perdere tempo dietro al pc..
ok, come dicevo prima la colpa è di Microsoft ma se la comunità mette i mezzi per peggiorare la situazione..buonanotte!

Le riviste non aiutano.
a parte che vorrei sapere perchè il 99% delle volte una determinata procedura o installazione illustrata non riesce mai! manca sempre un qualcosa, una dipendenza, un file impostato così… perchè??

perchè quasi tutte le procedure sono scritte per UBUNTU!!!!! ecco perchè!
perchè se un povero cristo ha deciso di usare sabayon o frugalware o arch deve sbattersi da solo a cercarsi gli how-to. E tirano in ballo la storia che “sono distro difficili, chi le usa è bravo e non ha bisogno di aiuto”.. cazzate! la mia prima distro seria è stata archlinux! e non l’ho più cambiata. quelle volte che ho provato altre distro sono rimasto spaesato dalla diversità di struttura e organizzazione e quando le ho un pò capite sono tornato subito ad arch perchè come prestazioni è il MASSIMO!
ah, e tuttora non sono per niente bravo! anzi, meno male che la community italiana mi sopporta e mi aiuta perchè ho richieste continue e dubbi e domande!
chissà se non avessi avuto una connessione internet veloce..

Già! internet…
Linux è nato e si è sviluppato con internet. ma c’è ancora gente che non ha ADSL. che deve collegarsi col telefono di casa o ancora peggio con una connect card PCMCIA.
lasciando stare i ModemUSB (colpa dei produttori hardware ma ci credo sempremeno)… un poveretto che non ha modo di accedere a internet linux non lo usa. le distro per  installare pretendono la connessione a internet. le riviste passano i pacchetti per UBUNTU e al massimo i sorgenti, ma non tutti voglio mettersi a compilare..risultato? torno a windows.

C’è troppo marasma nel mondo linux e quella che era la nostra forza diventerà la nostra disgrazia..

In principio fu windows..

21 maggio, 2007 alle 9:36 pm | Pubblicato su linux, pensieri, windows | 1 commento


Obiettivo, rubare utenza a Windows. Giusto, giustissimo, SACROSANTO.. il monopolio raramente dà buoni frutti. Microsoft non ha fatto eccezione. gli effetti negativi sul mondo dell’utenza informatica sono stati fondamentalmente 2: pigrizia e cattive abitudini.
Vediamoli

  • Pigrizia: l’utente windows deve fare il meno possibile! Al massimo un doppio click, se gli si chiede di riempire qualche form già va in crisi di superlavoro, suda, ha la lingua felpata (in alcuni casi si sono riscontrati orticaria e emorroidi) e cose del genere. Questa pappa pronta ha fatto si che a tutti i fruitori di windows (praticamente tutti quelli che navigano attualmente sui internet hanno usato windows per un lasso di tempo più o meno breve) venissero meno determinate facoltà mentali, nell fattispecie: la capacità di distinguere il “Facile” dal “pigro” e la volontà di effettuare delle scelte. “Tu, caro amico, non devi preoccuparti di niente, pensiamo a tutto noi, metti il cd e clicca un paio di volte a caso, tutto andrà bene! vuoi musica? ecco come la devi ascoltare! Vuoi vedere un film? guardalo con questo! devi scrivere? usa quell’accrocchio lì!” parola di Mamma Microsoft. Ho reso l’idea?


  • In windows non ci si preoccupa di lavorare con tutti i diritti di amministratore abilitati: si tende a pensare che Win sia tanto “Facile” da proteggersi da solo e da farci passare la diarrea all’occorrenza. Mai abitudine fu più deleteria!!!! Che poi i virus divorino interi Hard Disk o facciano crollare intere BackBones non ha importanza. La pessima abitudine di cliccare ripetutamente su qualsiasi cosa presupponga un moto a luogo anterogrado: “avanti”, “continua”, “prosegui”, “ok”, “sì”, “certo”, “vieni”, “vai”, ecc.. “cosa c’era scritto in quella finestra di avviso?? bah, le solite cazzate! Dov’è “prosegui”?”

Tuttavia, non pensiate che sono uno di quegli esaltati che ce l’hanno a morte con Microsoft e non perdono occasione per dirne peste e corna! Al contrario, non ho alcuna difficoltà a dire che a Microsoft dobbiamo TUTTI molto.
Avrà delle politiche aggressive, esclusiviste, a volte poco leali, ma senza Microsoft nè tu, nè io, nè tantissimi altri, saremmo seduti davanti a un pc a leggere queste cazzate! Gates ci ha portati per mano nel mondo dell’informatica, ci ha guidati con intuizioni geniali, colpi bassi, marketing e bugie ma ha davvero portato un PC in ogni casa! Ci ha guadagnato e.. chi non l’avrebbe fatto?? ok, ha calcato la mano lo so, ma adesso che i tempi sono maturi ce ne siamo accorti. in fondo se microsoft ha perso colpi deve incolpare se stessa! dandoci la possibilità di usare i pc, internet e tutto il resto ci ha permesso di vedere oltre e di scoprire che Mamma Microsoft era sempre rimasta uguale a se stessa..
Se avessimo aspettato Linux… buonanotte! Oggi saremmo nel 96, quando ancora internet era sotto abbonamento! Oppure ci dovevamo affidare ai MAC??? MA PER FAVORE!!! quelli sì che sono un cancro informatico!

Insomma, piaccia o no, mamma microsoft ci ha dato l’input dell’informatica.. forse troppo potente però, perchè ne sappiamo abbastanza da poter dare il “kill” nei suoi confronti…

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.